Privacy Policy I Libri de Il Bucaneve odv – Associazione Volontariato Onlus Associazione che si occupa di disturbi del comportamento alimentare e violenza di genere.
18 Settembre 2016

I Libri de Il Bucaneve odv

Per acquistare i libri scrivere a: ilbucaneveass@gmail.com.

Verranno inviati tramite piego di libri

Ascoltare per sentire

Cosa vuol dire ascoltare? E perché questo scritto parla di sensazioni?

Nel mondo occidentale sempre più spesso ascoltare sembra un atto dovuto per educazione ma indirizzato solo a produrre risposte convincenti, predisposte e generate per indirizzare, decidere, imporre il proprio pensiero senza un ritorno che lasci tracce di emozione.

 Ma ascoltare è stare in relazione con l’altro, è interessarsi, condividere, intrecciare la propria storia con quella di un altro, è soprattutto prestare attenzione alle emozioni e a quegli sguardi che rispondono di corpo e di pancia.

Ma ascoltare è anche sentire:  sensazioni che il corpo ascolta come movimenti, vibrazioni, emozioni, presenze di assenze, ascolti vissuti all’interno di un momento di relazione. “E’ corpo quando sente, quando parla con il suo linguaggio antico, quando ascolta con la distanza, con la presenza e con l’assenza, il neonato ascolta la sua mamma con il tono della voce che lo culla, con le braccia che lo accolgono, con il movimento dell’altro che lo accompagna nello spazio da conoscere e la sua pelle, che ascolta, assapora il linguaggio dell’altro, riconosce la presenza anche con la distanza quando lo spazio che lo allontana dalla tranquillità è riempita dalla voce che lo rassicura e lo fa sentire vicino e dallo sguardo che lo tocca e lo avvolge, il suo corpo si sente vicino ai sensi dell’altro.”

Questo piccolo libro racconta di questi ascolti e di queste sensazioni che nella comunicazione diventano emozione e nuove storie da raccontarsi e raccontare. 

Ascoltare per sentire a cura di Maria Grazia Giannini e Stefania Lanaro

Per acquistare questo libro contattateci. Il prezzo è di 8 euro interamente devoluto a “Il Bucaneve odv”. in caso di invio postale viene richiesto un contributo aggiuntivo di euro 1,50 per la spedizione

“Connessioni di rete e passi d’amore.

DCA 2.0 Il Bucaneve nel web”

Maria Grazia Giannini
Prefazione a cura della Dott.ssa Laura Dalla Ragione
“Sogno la mia vita chiusa in un quadro, come in un viaggio senza ritorno, in un mondo stellato che la luna piena illumina. Quel mondo misterioso che mi dona colori e brividi d’ amore ricolmi di emozioni perdute. La mia vita incorniciata in quel quadro pieno di difetti ma che trasmette emozioni come fossero scolpite nell’ anima… per sempre indelebili. Quando me ne andrò, la cosa più importante saranno i passi d’ amore che avrò lasciato”

Come in un quadro di Magritte

Come in un quadro di Magritte - M. Grazia Giannini - copertina

Una donna le cui due figlie si ammalano entrambe di anoressia. La lunga lotta per aiutarle ad uscirne in qualunque modo, e poi la rabbia di voler continuare la guerra contro “la bestia”, che attanaglia l’anima delle adolescenti, e la conseguente decisione di offrire la propria esperienza a genitori vittime di situazioni simili. Dopo alcune apparizioni televisive, mette in rete un particolare forum: “Dalla parte di noi”, diretto principalmente ai genitori, dove registra in due anni storie diverse, intense e reali, fedelmente trasferite in questo libro per un ulteriore tentativo di far comprendere come sia il dialogo la prima strada da percorrere per raggiungere la sanità, che diventa poi quella dell’intera famiglia. La speranza è che questo libro-testimonianza possa costituire un mattone in più sia per indicare una strada a genitori in difficoltà che per dirimere l’annosa questione dell’anoressia e della bulimia, in modo da poter aiutare almeno a far chiarezza sulle cause, cosicché il problema, qualora si presenti, possa venir affrontato nel giusto modo.

Lo sguardo de Il Bucaneve

Una raccolta di storie positive di coloro che esprimono attraverso il proprio corpo le difficoltà di vivere e il loro male d’anima; testimonianze senza filtri per affermare che dai disturbi del comportamento alimentare si può guarire. E’ stato presentato nei giorni scorsi nella sala dell’Editto del Palazzo Comunale, lo “Lo sguardo de il Bucaneve”, la pubblicazione edita dall’omonima associazione di volontariato il cui scopo è sostenere persone e famiglie che vivono una situazione problematica legata alla patologia, tramite l’ascolto, il supporto, l’orientamento, la collaborazione con enti, istituzioni ed altri soggetti pubblici e del privato.

Vorrei stare in equilibrio sul mondo

Il grande buio, la grande luce e le più grandi eclissi dell’adolescenza. Il diario segreto della bambina che diventa donna…
I pensieri ed i delicati disegni di un’adolescente rivelati soltanto al suo diario segreto, durante il periodo più buio della sua esistenza, quello divorato dall’anoressia. Tra luce e buio, Elisa Bonucci ci racconta come sente il mondo una ragazza che dal mondo sta cercando di fuggire per cercare una dimensione eterea fuori da un reale che non attira più. E poi l’uscita dal tunnel, resa possibile soltanto da un atto d’amore.
Il piccolo libro è stato stampato nella forma e nelle dimensioni originali.
Testo estremamente importante per capire i disturbi alimentari, e cosa sente e come vede il mondo che è dentro al problema

Dietro lo specchio la vita

“COSA SONO I DISORDINI ALIMENTARI?
È POSSIBILE RICONOSCERLI?
Riconoscere i DCA (Disturbi del Comportamento Alimentare) non è affatto semplice come sembra. Essi sono il risultato dell’interazione patologica tra componenti biologiche e psicologiche, e finiscono per essere fraintesi divenendo così il “ritratto” abituale della persona.
Sono quindi ancor più pericolosi perché non sono percepiti come disagio vero e proprio e continuano a “lavorare” alterando sempre più il rapporto del soggetto col cibo, con il proprio corpo, con la famiglia e le amicizie.”

Conoscere per capire , capire per aiutare …

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.