Privacy Policy Istituto Superiore di Sanità Mappatura territoriale dei centri dedicati alla cura dei Disturbi della Nutrizione e dell’Alimentazione – Associazione Volontariato Onlus Associazione che si occupa di disturbi del comportamento alimentare e violenza di genere.
16 Aprile 2022

Istituto Superiore di Sanità Mappatura territoriale dei centri dedicati alla cura dei Disturbi della Nutrizione e dell’Alimentazione

I disturbi della nutrizione e dell’alimentazione,

I disturbi della nutrizione e dell’alimentazione, in particolare l’anoressia, la bulimia nervosa e il disturbo da alimentazione incontrollata (binge eating), sono un problema di sanità pubblica di crescente importanza e oggetto di attenzione sanitaria e sociale sul piano scientifico e mediatico per la loro diffusione, per l’esordio sempre più precoce tra le fasce più giovani della popolazione e per l’eziologia multifattoriale complessa.
Il Manuale Statistico Diagnostico dei Disturbi Mentali (DSM-5) dell’American Psychiatric Association definisce i quadri della categoria diagnostica, gli indici di gravità sulla base dell’intensità dei sintomi presentati, i principali sintomi e comportamenti diversamente associati fra loro ad aggravare il rischio di complicanze.
L’esperienza maturata dai professionisti del settore evidenzia l’importanza di prevedere per queste condizioni un intervento precoce, strutturato e multidisciplinare perché, se non trattate adeguatamente, tendono a presentare un andamento subcontinuo se non cronico, aumentando il rischio di danni permanenti a carico di tutti gli organi e apparati dell’organismo che, nei casi più gravi, possono portare alla morte.
Al fine di evitare che la persona venga esposta al rischio di interventi frammentari, che ne parcellizzino la storia personale, evolutiva e di disagio e consentire invece una presa in carico complessa ed integrata che garantisca risposte tempestive, unitarie ed omogenee, il Ministero della Salute ha redatto alcuni documenti di indirizzo, fortemente sollecitati sia dalle Associazioni dei familiari che dagli Operatori sanitari, per fornire strumenti pratici per la gestione delle persone affette da disturbi dell’alimentazione e l’invio ai centri di cura più appropriati, attraverso la segnalazione della mappa dei servizi e delle associazioni dedicati alla cura dei Disturbi della nutrizione e dell’alimentazione.
A tale scopo, in supporto alle Azioni Centrali del CCM il Ministero ha affidato al Centro Nazionale Dipendenze e Doping dell’Istituto Superiore di Sanità il progetto “Disturbi della nutrizione e dell’alimentazione: la mappatura territoriale dei centri dedicati alla cura – MA.NU.AL.” che vede la realizzazione della mappatura delle risorse territoriali per la presa in carico e il trattamento dei disturbi della nutrizione e dell’alimentazione.
Questa mappatura rende visibile in tempo reale le informazioni dei centri di cura che si registrano nella piattaforma, al fine di garantire ai cittadini affetti da tali patologie e alle loro famiglie i migliori livelli di accesso e appropriatezza dell’intervento.
Il censimento è pertanto in continuo aggiornamento: partito con l’invito alla registrazione rivolto a tutti i centri di cura appartenenti all’SSN, dal 2022 coinvolgerà anche alle strutture del privato accreditato.
Nonostante il perdurare della pandemia da COVID-19 abbia inciso sull’operatività di molti Centri, grazie alla disponibilità degli operatori dei servizi, l’acquisizione dei dati ha consentito di pubblicare una prima mappatura dei Centri.
La registrazione dei servizi nella piattaforma ha carattere volontario, pertanto quanto riportato potrebbe non essere esaustivo della realtà territoriale.

https://piattaformadisturbialimentari.iss.it/Istituto Superiore di Sanità Mappatura